Fiat FCC2, arriva la dune buggie

fiatfcc4.jpg

Una Dune Buggie targata Fiat. Una vettura per stupire, divertire e rispettare l’ambiente con materiali riciclati e fibre naturali, e alimentata da un motore elettrico. La Fiat FCC2, questo il nome del nuovo modello, è stata sviluppata nella fabbrica brasiliana di Betim, nello stato di Minas Gerais, in collaborazione con il produttore svizzero di motori, Kwo. La Fiat ci crede davvero infatti prevede di fornire ben 55 auto elettriche entro il 2009.

La vettura è progettata da Peter Fassbender con lo spirito di interpretare una vettura che sia in perfetta armonia con l’estate e con l’ambiente. La vedremo in Italia? Non si sa.

fiatfcc.jpg
Fiat FCC2, arriva la dune buggieultima modifica: 2010-04-30T15:19:27+00:00da edwardfoster
Reposta per primo quest’articolo

35 pensieri su “Fiat FCC2, arriva la dune buggie

  1. BELLA; sarebbe opportuno inserire un modello con sportelli e tetto in plex glass oscurato e motori da 400 cc con cambio seguenzale, o motore elettrico , per come è previsto, comunque da guidare dai 14 anni in sù. Inserire lavori di aerografia o adesivi con i nuovi idoli di oggi , tutto personalizzato e gli ordini di acquisto solo con facebook; tutto sarebbe trend e a passo con i tempi; nessun intermediario e/o concessionario; organizzare solo meeting nelle piazze italiane con max schermi in tutte le città, mega notti bianche all’insegna dell’ecologica , prodotto esclusivamente per i giovani, pagabile anche con carte di credito in 48 mesi ad interessi zero, un acconto all’inizio, ( sicuramente la nonna, la zia, il papà o la mamma preoccupata dello scooter, verseranno) poi le mini rate ( le cosiddette paghette, che i ragazzi pagheranno, garantiti dai familiari) e alla fine rata conclusiva ( i 48 mesi previsti), al momento che il ragazzo diventa maggiorenne; e a quel punto potrà sostituirla con una vettura delle nuove gamme Fiat,; penso che questo sia un’ottimo investimento per il futuro ( compri oggi , la paghi usandola, e alla fine rata finale o nuovo acquisto) i ragazzi impazziranno. Se poi a tutto questo “l’I-ecocar” avesse di serie MP3 e un mini computer il gioco è fatto. E importante dare ai giovani ciò che desiderano avere ( che poi è quello che serve per essere inserite nelle società dei vari gruppetti).

  2. bella lo è
    sicuramente attraente
    adesso bisogna vedere di fare diverse configurazioni, tipo anche 4×4 per la neve, una coperta, alternative di motori, magari anche a diesel o Gpl, e varie personalizzazioni
    aggiungendo un prezzo onesto, andrebbe a ruba!

  3. wow, veramente bella, ma ….in inverno, uo la ripone in garage come un cimelio , e aspeta un ann intero er utilizarla…..ke peccato che non mettano in vendita un modello parallelo con tettuccio cmpltamente di vetro……sarebbe fantastica…

  4. BELLA e impossibile !
    Io ne ho settanta, ma questa “pazza idea” mi stimola come fossi un ragazzino, credeteci. Peccato per i reumatismi !
    Brava FIAT comunque, dimostra una vitalità e una fantasia al passo con i tempi, anzi un passo avanti. E il coraggio che ci voleva, per cambiare da cenerentola a principessa.

  5. Ed eccola l’ ennesima cagata fiat (vedi duna e compani) che tutti pagheremo e nessuno comprerà! forse sarebbe meglio che studiassero il modo di diventare competitivi con i prodotti d mercato che spendere spropositi in cazzate che nessuno acquisterà!!!!!!!!!!!!!!!

  6. Non c’è che dire una bella macchina. Quando inventeranno un cavallo oppure 2 e non ci si attaccherà un calesse dietro. Magari per trasportare l’amica oppure l’amico. Magari al posto degli idoli d’oggi attaccare due belle ali ai cavalli, non per volare non voglio chiedere troppo. Stare con i piedi per terra, almeno i cavalli.
    Che si possa pagare con il propro lavoro, senza aspettare il papà, la mamma oppure la nonna ti oliano il borsello. Sarebbe il massimo se il pacchetto cavallo-carretto fosse arricchito di gadget vari, tipo, canzonette popolari cantate da conducente e amica oppure amico. Perché no, inserire un blocco notes e un lapis per fare di conto oppure prendere note mentre si osserva la natura?

  7. occhio e orecchie: avete letto che è stata progettata in brasile, e che quindi colui che lo ha fatto vive in un paradiso di sempre sole ecc ecc, quindi sicuramente non potrà e non sarà mai per il ns mercato europeo. (immagina di venderla in germania, paesi bassi, gran bretagna ecc ecc, che escono con l’ombrello) per non dire altro, comunque concordo con il commento di bella, quindi non solo la fiat, ma tutte le case costruttrici, dovrebbero adeguarsi al mercato guardando le diverse esigenze di tuttle le fascie, nonchè delle tasche. saluti a tutti

  8. L’UNICA COSA CHE STUPISCE DAVVERO E’ SOLO DOVE PRENDONO I SOLDI PER COMPRARE COMPRARE COMPRARE CESSI DI AZIENDE IN FALLIMENTO, QUANDO QUALCHE GIORNO FA PIANGEVANO MISERIA PER DEPREDARE IL GOVERNO DEI FONDI ANTICRISI……..MA POSSIBILE CHE NESSUNO ARRESTA MARCHIONNE?????????

  9. Magnifica costruite una vettura semplice ed economica poco elettronica, e cose solo essenziali così si abbattono i costi di produzione,ed i costi di vendita,in modo tale da non essere un sogno solo per poche persone,ma la possibbilità di poterla acquistare in tanti che è = ad una ripresa del mercato e dell’economia.(possibilmente costruitela in ITALIA).

  10. Questo è il sogno di una gioventu’ che poi svanisce presto. Ragazzi bisogna pensare al futuro quest’auto non la userete mai, ci vogliono tanti euro per comprarla poi userete l’auto di papa’ per gli spostamenti. Non si puo’ usare un’auto in plessiglas e pretendere sicurezza, quando avrete la patente capirete tante cose almeno spero, non avete mai viaggiato in autostrada? e nel traffico?

  11. Beh fabrizio… Dal punto di vista commerciale il piano di marketing è perfetto. Dal punto di vista pratico credo che bisogna dare ai giovani ciò che ci si può permettere. il tuo cliente tipo, nell’80% dei casi salterà le minirate, che saranno coperte da nonne, zie e genitori, arriverà alla maxi rata che la macchinina gli starà stretta e vorrà il supermegamacchinone del momento, che però non potrà permettersi e comincerà a saltare rate. Paghi oggi paghi dopodomani è il sistema che hanno inventato per far spendere la gente che non ha soldi. Oggi viviamo nell’illusione che quello che abbiamo sia nostro, mentre in realtà abbiamo cofani pieni di bollettini, interessi e more: la crisi non esiste. Se non vivessimo tutti MOLTO al di sopra delle nostre possibilità, tutti pagherebbero e spenderebbero ciò che POSSONO permettersi.

  12. UN’ALTRA STRONZATA DELLA FIAT, NON SANNO PIù DOVE BATTERE LA TESTA CON GLI INGEGNERI D’OGGI CHE NON HANNO IDEE NUOVE,
    PRIMA DI DISEGNARE E ASSEMBLARE I MOTORI PERCHè NON PENSANO A PROPULSIONE SOLARE O IDROGENO? PARLANO DI € 1-2-3-4-5 SOLO PER GUADAGNARCI LORO E INTANTO SI INQUINA SEMPRE DI PIù
    BUFFONI

Lascia un commento