Fiat Perla, ”Cromina” con gli occhi a mandorla

0587c1c17fde13cbe6f0f15376e3b344.jpgForse non tutti sanno che esisteva un’altra Fiat mai vista in Italia, dopo la Siena, la Linea, la Palio e la Albea. Stiamo parlando della Fiat ad occhi a mandorla, la Perla.

(Guarda il foto album in 3D della Fiat Perla)

Realizzata congiuntamente da Fiat e Nanjing, era basata sulla solita piattaforma 178 che si declinava nelle varie Palio, Siena e Albea. In questo caso però l’aspetto estetico della vettura era più da berlina seriosa che da utilitaria giovane ma pratica e ben dotata.

auto,motori,fiat,fiat perla,perla

La mascherina ricordava in piccolo la nuova Croma mentre la coda aveva luci triangolari che ricordavano la Linea ed un listello cromato orizzontale. Interni da Punto Classica base, motorizzazione unica 1.6.

All’interno l’allestimento restava quello tradizionale della Fiat 178. Le prospettive di vendita erano attestate intorno ai 40.000 esemplari l’anno. Purtroppo le vendite non superarono i 5000 esemplari l’anno e nel 2008 la vettura fu messa fuori produzione. Nel 2010 le previsioni parlavano di realizzarne 300 mila esemplariE con la Perla morirono le speranze di costruire la World Car.

auto,motori,fiat,fiat perla,perla


Fiat Perla, ”Cromina” con gli occhi a mandorlaultima modifica: 2011-05-23T22:54:31+00:00da edwardfoster
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “Fiat Perla, ”Cromina” con gli occhi a mandorla

  1. Senza voler innescare alcuna polemica, c’è gente che non si puo permettere certi tipi di autovetture, con questi modelli credo che FIAT (vi ricordo che come innovazione siamo molto avanti, abbiamo inventato il JTD) dia la possibilità a codeste persone ad avere un’ auto che non sia la solita city car striminzita.
    Per quanto riguarda chi sostiene di valutare i sintomi di decadenza stilistici credo sia opportuno rammentare, portando a paragone con ww ed audi, che mediamente fiat aggiorna e/o rinnova i propri modelli ogni 3 anni.
    Ad oggi, nel 2008 c’e chi riesce a comperare auto nate 30 anni fa rivestite 2,3 4,5 volte……….un esempio? beh la golf!!!!!
    nonostante la Perla sia cmq su telaio della 178 (a me per primo non piace per la carreggiata un pò chiusa, derivato da quello del 128, ritmo e regata e destinato ad essere l’ autotelaio dell wcar del gruppo) non sembra una cosi brutta vettura.

    saluti a tutti 🙂

  2. Si sa, un’auto a basso costo non può essere di bell’aspetto, questo è dettato da leggi di mercato, ci vorrebbe poco ha disegnare una bella auto a basso costo ma i “signori” che si possono permettere di spendere tanto che direbbero??? anche perchè questi signori sono quelli che dettano le leggi di mercato……….. è come quando l’industriale si è ritrovato sulla stessa spiaggia con il suo operaio, o è emigrato oppure a creato luoghi di nicchia.

Lascia un commento